Ecco Perché Quest’uomo D’affari Pranza Ogni Giorno Con Una Senzatetto

Ecco Perché Quest’uomo D’affari Pranza Ogni Giorno Con Una Senzatetto
Ecco Perché Quest’uomo D’affari Pranza Ogni Giorno Con Una Senzatetto

Ecco Perché Quest’uomo D’affari Pranza Ogni Giorno Con Una Senzatetto

Una perfetta uguaglianza sociale è utopica nella società odierna. Purtroppo, non tutti hanno gli stessi mezzi e sarebbe ipocrita non ammettere che la posizione sociale di provenienza non incida sulle potenzialità dell’individuo. Le persone più fortunate possono accedere a possibilità più numerose, al di là del merito. Ma c’è la possibilità di “correggere” questa tendenza, come nel caso della storia che vi raccontiamo oggi…

Greg Smith è un uomo fortunato. Viene da una famiglia benestante, che gli ha permesso di ricevere una buona istruzione e, dopo i suoi studi, ha trovato un ottimo lavoro ad Orlando, in Florida. Tutti i giorni Greg si reca in ufficio con il suo completo immacolato e passa davanti a numerosi senzatetto.

Una di essi è Amy Jones. Amy, al contrario degli altri, non chiede l’elemosina, ma si limita a salutare Greg augurandogli buona giornata. Incuriosito, un giorno Greg parla con Amy, che gli rivela il suo più grande rimpianto: non saper leggere.

Il più grande desiderio della donna è di imparare a leggere, ma non sa come farlo. Le biblioteche non concedono libri in prestito a chi non ha una fissa dimora e lei non ha mezzi. Così Greg decide di aiutarla.

Da quel giorno, tutti i martedì, Greg ed Amy si incontrano. Greg invita la donna a pranzare con lui e nel frattempo le insegna a leggere.

“Io sono stato fortunato. Sono cresciuto in una bella casa, ho ricevuto un’istruzione e ho un buon lavoro. Ma non è giusto che le persone meno fortunate non abbiano la propria possibilità.

Ecco perché ho deciso di aiutare Amy Joe, finanziariamente e a leggere. I più fortunati dovrebbero aiutare chi è meno fortunato. E voi? Chi è la vostra Amy Joe?”

via curiostopus

Precedente Piantaggine. Conoscete quest’erba? E’ una potente pianta medicinale. Ecco le proprietà e come usarla! Successivo La commovente lettera di un figlio alla mamma: ‘Sei tu il mio supereroe preferito’